skip to Main Content
Farsi Trovare Sui Motori Di Ricerca (il Search Marketing)

Farsi trovare sui motori di ricerca (il Search Marketing)

Un’azienda può farsi trovare sui motori di ricerca (come ad esempio Google, Bing, Yahoo) principalmente in due modi. Il primo è attraverso il Search Engine Optimizzation (SEO) che consiste nello svolgimento di particolari attività di ottimizzazione da eseguire sul proprio sito. Il secondo, chiamato Search Engine Marketing (SEM), richiede l’iscrizione a servizi di pubblicità a pagamento e consiste prevalentemente nell’acquisto di annunci sponsorizzati nei motori di ricerca.

Entrambe le modalità sono riconducibili al ramo dell’Internet Marketing che prende il nome di Search Marketing e che si pone come obiettivo l’aumento della visibilità di un sito internet e quindi delle probabilità di farsi trovare sui motori di ricerca.

Le caratteristiche del Search Marketing

Le caratteristiche e i vantaggi del Search Marketing sono più facili da individuare se lo si mette a confronto con il marketing tradizionale.

Il marketing tradizionale concentra i propri sforzi verso una promozione “di massa” con una pubblicità di tipo “push” (il messaggio viene spinto verso il destinatario) su tv, radio e stampa, richiede budget molto elevati e raggiunge gruppi di persone molto ampi ed eterogenei.

Il search marketing concentra invece i propri sforzi verso una promozione “personalizzata”, con una pubblicità di tipo “pull” (è il destinatario che richiede proattivamente il messaggio) attuata sui principali motori di ricerca, richiede budget ridotti e riesce a raggiungere precisi segmenti di persone effettivamente interessate ai prodotti e servizi che l’azienda intende promuovere.

Si basa sul concetto di “targeting contestuale”, che si realizza mostrando all’utente messaggi coerenti con i contenuti da lui ricercati. In questo modo il messaggio avrà maggiori probabilità di ricevere l’attenzione dell’utente perché è strettamente correlato con gli interessi espressi attraverso le parole intenzionalmente ricercate.

Farsi trovare sui motori di ricerca, grazie a mirate attività di SEO e SEM, produce quindi traffico qualificato e profilato sul proprio sito da parte di utenti che sono realmente interessati ai prodotti e servizi venduti, aumentando così le possibilità di ricevere richieste di informazioni, preventivi e quindi di aumentare le vendite.

Riassumiamo brevemente le principali caratteristiche del Search Marketing:

  • Si basa sui motori di ricerca e mira a ottenere e aumentare visibilità nelle loro pagine di risultati
  • Richiede budget più limitati rispetto al marketing tradizionale
  • Raggiunge i destinatari del messaggio con una modalità di tipo pull
  • Raggiunge precisi segmenti di persone qualificate e profilate
  • Si attua svolgendo attività di Search Engine Optimizzation (SEO) e Search Engine Marketing (SEM)

 

I vantaggi del Search Marketing

I principali vantaggi del Search Marketing sono l’alta profilazione degli utenti, l’alta misurabilità del ritorno sull’investimento, i bassi costi iniziali e l’audience più ampia. Vediamoli insieme uno alla volta.

L’alta profilazione degli utenti si ottiene definendo precisamente il target di riferimento al quale si intende rivolgere il messaggio e di conseguenza l’elenco delle “parole chiave” (keywords) che pensiamo possano meglio identificare gli interessi degli utenti. Parole chiave specifiche e realmente rappresentative degli interessi del target di riferimento producono tassi di conversione più alti rispetto a parole chiave generiche.

L’alta misurabilità del ritorno sull’investimento (ROI) si ottiene grazie all’utilizzo di particolari strumenti software quali ad esempio Google Analytics e Google Adwords, che consentono di definire campagne, obiettivi, budget, monitorarne l’avanzamento e misurarne le performance in tempo reale, in modo da poter intervenire tempestivamente qualora i risultati ottenuti siano diversi da quelli desiderati.

Con il Search Marketing è possibile realizzare campagne di promozione investendo budget molto limitati rispetto al marketing tradizionale. I costi iniziali riguardano prevalentemente gli studi svolti per identificare il target di riferimento e le parole chiave, dopodiché è possibile definire un preciso budget giornaliero per le campagne Pay per Click (PPC) e pagare solo in base alle keyword scelte e solo quando un utente clicca effettivamente sull’annuncio pubblicitario.

Concludiamo con i vantaggi relativi all’audience. Il raggiungimento di un’pubblico più ampio è un vantaggio intrinseco della struttura stessa del web che ha per sua natura un’ampiezza globale. Il marketing tradizionale, attraverso stampa, radio e tv, non riesce a raggiungere un’audience così vasta come quella dal Search Marketing, che è potenzialmente globale. Il marketing tradizionale comporta inoltre costi altissimi proporzionati all’ampiezza dell’audience che si intende raggiungere, mentre il Search Marketing consente di raggiungere un’ audience molto ampia con costi sempre contenuti e controllati.

Gli strumenti del Search Marketing: il SEM e il SEO

Il Search Marketing trova la sua attuazione pratica nelle attività di Search Engine Optimizzation (SEO) e Search Engine Marketing (SEM) grazie alle quali un’azienda è in grado di aumentare la propria visibilità e farsi trovare sui motori di ricerca.

Il connubio di attività SEO e SEM utilizzate in sinergia, realizza il massimo potenziale, non ottenibile separatamente, in grado di tradursi in un miglioramento della posizione del sito sui motori di ricerca, in un aumento della visibilità e nella possibilità di ricevere un maggior numero di visite e contatti.

In particolare, le attività di Search Engine Optimizzation (SEO) mirano ad aumentare il posizionamento di un sito web all’interno dei risultati organici dei motori di ricerca, attraverso opportune attività di ottimizzazione da compiere sul proprio sito.

Il Search Engine Marketing (SEM) mira invece ad aumentare la visibilità di un sito tramite l’impiego di particolari servizi a pagamento che prevedono l’inserimento di annunci pubblicitari all’interno dei risultati sponsorizzati dei motori di ricerca.

Le attività di SEM sono più indicate per strategie di breve e medio termine poiché garantiscono una visibilità immediata (dopo pochi minuti). Si devono però sostenere i costi per i servizi di pubblicità, che rendono la strategia difficilmente sostenibile con continuità nel lungo periodo.

Le attività di SEO sono invece più indicate per strategie di lungo termine poiché potrebbero aumentare la visibilità del sito in tempi più lunghi (dopo qualche mese) senza comportare costi per servizi di pubblicità come avviene invece nel SEM. Il principale svantaggio è l’indeterminatezza del risultato sia in termini di posizionamento che di tempi.

Back To Top